giovanni  ROMEO

Curriculum vitae

Curriculum vitae
 

 

CURRICULUM VITAE

FORMAZIONE UNIVERSITARIA

Si è laureato in Lettere Classiche nel 1971 nell’Università di Napoli “Federico II”.

Dal 16.12.1971 al 31.10.1972 è stato assistente incaricato presso la cattedra di Storia del Cristianesimo della stessa Università

Dal 1°.11.1972 al 31.5.1975 ha fruito di una borsa di studio presso la Cattedra di Storia delle Religioni della stessa Università

Nel 1974 e nel 1979 ha fruito di due borse di studio del DAAD per approfondire la conoscenza della lingua tedesca presso due sedi del Goethe-Institut (nel 1974 a Passau, nel 1979 a Blaubeuren)

Dal 1°.06.1975 al 10.02.1982 è stato titolare di un contratto di ricerca presso l’Istituto di Studi Storico-Religiosi dell’Università di Napoli Federico II.

Nel 1980 ha fruito di una borsa di studio del governo belga, della durata di 4 mesi e mezzo, per svolgere ricerche storiche a Bruxelles, nelle Archives Générales du Royaume e nella Bibliothèque Royale.

Dal 1°.8.1980 al 31.10.2001 è stato ricercatore confermato presso l’Università Federico II, nonché affidatario, tra il 1996 e il 2001, dell’insegnamento di Storia moderna presso l’Istituto Universitario Orientale (Facoltà di Lingue e Letterature Straniere) e, tra il 1998 e il 2001, dell’insegnamento di Storia della Chiesa presso l’Università Federico II.

Dal 1°.11.2001 al 31 ottobre 2007 è stato professore associato di Storia moderna presso l’Università Federico II.

Dal 1° novembre 2007 è professore ordinario di Storia moderna presso l’Università Federico II.

 

 

 

ATTIVITA’  DIDATTICHE

 

Dal 1971 ad oggi ha sempre insegnato, con gli incarichi precedentemente indicati, nell’Università di Napoli “Federico II”. Nel quinquennio 1996-2001 ha aggiunto alle attività di insegnamento svolte nel suddetto ateneo anche l’impegno del corso di Storia moderna tenuto nell’Istituto Universitario Orientale.

Oggetto principale delle sue attività didattiche è stata la storia culturale e religiosa dell’età moderna, con particolare riferimento al Cinquecento e al nodo storiografico Riforma protestante/Riforma cattolica/Controriforma. Nel quadro di questi interessi scientifici, ha dedicato corsi, cicli di lezioni e seminari al problema dell’intolleranza nel cattolicesimo moderno, sia per quanto riguarda le dimensioni istituzionali (in particolare l’Inquisizione e la Compagnia di Gesù), sia in rapporto alle scelte strategiche (repressione della stregoneria, governo della sessualità, controllo della morte, ruolo ambivalente dei confessori e degli esorcisti, problema dei crimini comuni del clero e del loro trattamento).

Sul piano del metodo, ha sempre dato grande rilievo alla didattica partecipata, accompagnando alle lezioni vere e proprie il coordinamento di seminari e gruppi di studio e dedicando molta cura all’avviamento degli studenti alle prime esperienze di ricerca e di scrittura scientifica.

Dal 2004 insegna nei corsi di dottorato della sua Università.

Segue da oltre 35 anni gli studenti nella scelta e nella preparazione della tesi di laurea, dirige, dal 2004, tesi di dottorato ed è stato commissario in esami finali di dottorato.

 

 

CONVEGNI  -  SEMINARI

 

G. R. ha partecipato con assiduità a convegni e seminari nazionali e internazionali e ha dedicato ampio spazio a

lezioni e conferenze presso scuole e istituzioni, prevalentemente pubbliche.

Si ricordano qui alcuni dei suoi interventi più significativi:

 

 

1994    Relazione su Predicazione e Inquisizione in Italia dal Concilio di Trento alla prima metà del Seicento, presentata nel Convegno annuale dei Professori di Storia della Chiesa – Napoli, Associazione Italiana dei Professori di Storia della Chiesa

 

1997    5 lezioni su Confessione dei peccati e Inquisizione nell’Italia del Cinquecento, Napoli - Istituto Italiano di Studi Filosofici

 

Intervento su Gli archivi ecclesiastici e la storia della città, nel quadro del Convegno internazionale “Un Archivio per la Città” – Napoli - Comune di Napoli

 

 

2000    Relazione su La condanna di Giordano Bruno alla luce dei più recenti studi sull’Inquisizione, presentata nella Giornata di Studio dedicata a Giordano Bruno, nostro fratello – Nola, Istituto Superiore di Scienze Religiose

 

 

2001    Relazione su La Congregazione dei Vescovi e Regolari e i visitatori apostolici nell’Italia post-tridentina, nel Convegno Internazionale Per il Cinquecento religioso – Siena, Biblioteca diocesana Alessandro VII

 

 

2002    Relazione su Les confesseurs et les inquisiteurs dans l’Italie moderne: un bilan, presentata nel Colloque international su Inquisition et pouvoir– Aix-en-Provence - Université de Provence

 

Conferenza su Inquisitori e streghe nell’Italia moderna, Feltre - Comune di Feltre

 

 

2004    Relazione su Pio V nelle fonti gesuite: le Epistolae Generalium Italiae e le Epistolae Italiae, presentata nel Convegno internazionale su Pio V e il suo tempo – Alessandria - Ministero per i Beni e le Attività Culturali

 

 

2006    Relazione su Inquisitori domenicani e streghe in Italia tra la metà del Cinquecento e la metà del Seicento, presentata nel Convegno Internazionale I Domenicani e l’Inquisizione Romana, Roma – Istituto Storico Domenicano, Pontificia Università S. Tommaso

 

Relazione su Inquisizione, Chiesa e stregoneria nell’Italia della Controriforma: nuove ipotesi, presentata nell’ambito del Convegno internazionale “Non lasciar vivere la malefica” – Firenze - Università di Firenze, Syracuse University in Florence, Comune di Firenze

 

2007    Intervento sul tema Confessione nel Seminario Internazionale di Studi “Amministrare i sacramenti tra vecchio e nuovo mondo” - Roma – Università degli Studi Roma Tre, École Française de Rome, Université de Paris-X

 

            Lezione su Processi di stregoneria nell’Italia moderna tenuta presso il Dipartimento di Storia moderna e contemporanea della Sapienza, Roma - Dottorato di ricerca in Società, politica e culture dal tardo medioevo all’età contemporanea

 

            Relazione su Chiesa, Inquisizione e vita religiosa nella Puglia del tardo Cinquecento. Prospettive di ricerca, presentata nel Convegno Nazionale di Studi Cultura e Società a Bitonto e in Puglia nell’età del Rinascimento, Bitonto – Centro Ricerche di Storia e Arte di Bitonto

 

 

2008    Conferenza su Chiesa e vita religiosa a Salerno nell’età della Controriforma, Salerno, Circolo Canottieri Irno

 

 

2009    Lezione su Caccia alle streghe e stregoneria nell’Italia della Controriforma, Roma - Liceo Socrate

 

 

2010    Relazione su Confessione dei peccati e confessori in Italia: cosa dire del Seicento?, presentata a Roma, nel quadro di un Seminario sul Seicento religioso. Ricerche su mistica, dottrine e strategie di governo, Roma - Università di Parma e Università di Roma 3.

 

 

ATTIVITA’  DI  RICERCA

 

 

I  principali temi di ricerca sviluppati nel corso degli anni sono stati:

 

a)         La caccia alle streghe e la lotta alle superstizioni nell’Italia della Controriforma

b)         Le esecuzioni capitali tra Stato, Chiesa e Inquisizione nella Napoli della Controriforma

c)         Confessori, inquisitori e sessualità nell’Italia della Controriforma

d)         I rapporti tra confessione dei peccati, predicazione e Inquisizione nell’Italia moderna

e)         La pratica della confessione dei peccati nell’Italia moderna

f)          Il governo dei crimini comuni del clero nell’Europa della Controriforma: il caso italiano

 

G. R. ha svolto e svolge dal 1973 attività di ricerca in Italia e all’estero, in moltissimi archivi e biblioteche. In particolare, ha lavorato – e lavora tuttora - per lunghi periodi nell’Archivio Segreto Vaticano, nell’Archivum Romanum Societatis Iesu, nelle Archives Générales du Royaume a Bruxelles, negli Archivi di Stato di Roma, Milano, Napoli, Firenze, Torino, Venezia, Modena, Genova, Lucca, Pisa, nonché in quelli diocesani di Napoli, Pisa, Udine, Venezia, Bitonto, Pozzuoli, Capua, Capaccio.

Per quanto riguarda le biblioteche, egli ha svolto e svolge ricerche nei fondi manoscritti e rari delle B. N. di Roma, Napoli e Firenze, nella Sezione Manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana, nonché nella Bibliothèque Royale di Bruxelles e nella Nationale di Parigi.

Dal 1999 ad oggi è stato per 4 volte coordinatore di unità di ricerca locali nel quadro di progetti PRIN e COFIN del MURST, secondo il seguente prospetto:

            1999-2001: all’interno del PRIN delle Università di Parma, Catania e Napoli dedicato al tema Chiesa e intolleranza nell’Italia moderna ha coordinato un gruppo di ricerca dell’Università di Napoli dedicato al tema Confessori, predicatori e inquisitori nell’Italia della Controriforma

            2001-2003: all’interno del PRIN delle Università di Parma e Napoli dedicato al tema Chiesa, cultura e vita religiosa nell’Italia del Sei-Settecento ha coordinato un gruppo di ricerca dell’Università di Napoli dedicato al tema Confessori, predicatori e inquisitori nell’Italia del Sei-Settecento

            2003-2005: all’interno del PRIN delle Università di Parma e Napoli dedicato al tema Chiesa cultura e vita religiosa in Italia nel Sei e Settecento, ha coordinato un gruppo di ricerca dell’Università di Napoli dedicato al tema Confessori, predicatori e inquisitori nell’Italia del Sei-Settecento

            2008-2010: all’interno del PRIN delle Università di Parma e Napoli dedicato al tema Cattolicesimi del XVII secolo: Italia, Francia e Spagna, sta coordinando un gruppo di ricerca dell’Università di Napoli su I tribunali criminali ecclesiastici nell’Italia del Seicento: il caso di Napoli.

 

 

 

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI

VOLUMI

1)         20044  [1990] Inquisitori, esorcisti e streghe nell’Italia della Controriforma, RCS, Milano[Firenze]

2)         1993    Aspettando il boia. Condannati a morte, confortatori e inquisitori nella Napoli della Controriforma, Sansoni, Firenze

3)         1997    Ricerche su confessione dei peccati e Inquisizione nell’Italia del Cinquecento, La Città del Sole, Napoli

4)         20093 [1998]  Esorcisti, confessori e sessualità femminile nell’Italia della Controriforma, Le Lettere, Firenze

5)         20094  [2002] L’Inquisizione nell’Italia moderna, Laterza, Bari

6)         2004  Il fondo Sant’Ufficio dell’Archivio storico diocesano di Napoli. Inventario (1549-1647), volume monografico della rivista storica Campania Sacra (2003-34/1-2)

7)         2008, Amori proibiti. I concubini tra Chiesa e Inquisizione, Laterza, Roma-Bari 2008

 

ARTICOLI E SAGGI

 

8)         Per la storia del Sant’Ufficio a Napoli tra ’500 e ’600. Documenti e problemi

            in: Campania Sacra, 1976, 7, pp. 5-109

9)         Una «simulatrice di santità» a Napoli nel ’500: Alfonsina Rispola

            in: Campania Sacra, 1977/-1978, 8-9, pp. 159-218

10)       I processi di magia e stregoneria del fondo Sant’Ufficio

in: L’Archivio storico diocesano di Napoli. Guida, a cura di G. Galasso e C. Russo, II, Napoli 1978, pp. 627-907, passim

11)       Una città, due Inquisizioni: l’anomalia del Sant’Ufficio a Napoli nel tardo ‘500

      in: Rivista di storia e letteratura religiosa, 1988, 24, pp. 43-67    

12)       I processi di stregoneria

in: Storia dell’Italia religiosa 2. L’Età moderna, a cura di G. De Rosa, T. Gregory, A.         Vauchez, Laterza, Roma-Bari 1994, pp. 189-209

13)       La suggestione dell’ebraismo tra i napoletani del tardo Cinquecento

in: L’Inquisizione e gli ebrei in Italia, a cura di M. Luzzati, Laterza, Roma-Bari 1994, pp.             179-95

14)       Predicazione e Inquisizione in Italia dal Concilio di Trento alla prima metà del Seicento

in: G. Martina-U. Dovere, a cura di, La predicazione in Italia dopo il concilio di Trento tra     Cinquecento e Settecento, Ed. Dehoniane, Roma 1996, pp. 207-42

15)       Controriforma e confessionali: il caso della parrocchia napoletana di S. Maria in Cosmedin

in: B. Ulianich, a cura di, Ricerche sulla confessione dei peccati a Napoli tra ‘500 e ‘600, La Città del Sole, Napoli 1997, pp. 177-262

16)       Esorcisti, confessori e sessualità femminile nell’Italia del primo Seicento

in: A. Arru, a cura di, La costruzione dell’identità maschile nell’età moderna e contemporanea, Biblink editori, Roma 2001, pp. 31-45

17)       La condanna di Giordano Bruno alla luce dei più recenti studi sull’Inquisizione romana

            in: Impegno e Dialogo, 13 – Incontri culturali 1998-2000, LER, Nola, 2001, pp. 209-217

18)       Chiesa, possessione diabolica e santità profetica nella Napoli della Controriforma. A proposito di due inediti vaticani

in: Campania Sacra, 2001, 32, 97-117.

19)       L’Inquisizione a Napoli e nel Regno di Napoli nell’età di Filippo II: un bilancio

in: L. Lotti- R. Villari, a cura di, Filippo II  e il Mediterraneo, Atti del Convegno Internazionale,  Barcellona, 23-27 novembre 1998, Roma 2-4 dicembre 1998, Laterza, Roma-Bari 2003, pp. 629-40.

20)       La Congregazione dei Vescovi e Regolari e i visitatori apostolici nell’Italia post-tridentina: un primo bilancio

in: Per il Cinquecento religioso italiano. Clero, cultura, società, a cura di M. Sangalli, Atti del Convegno internazionale di studi, Siena 27-30 giugno 2001, Roma, Edizioni dell’Ateneo 2003, II, pp. 607-14

21)       Confesseurs et inquisiteurs dans l’Italie moderne: un bilan, in: Revue de l’histoire des religions, 2003, 220, pp. 153-65

22)       Altre Inquisizioni. Vescovi, Congregazione del Sant’Ufficio e medici ebrei nell’Italia della Controriforma, in P. Scaramella, a cura di, Alberto Tenenti. Scritti in memoria, Napoli, Bibliopolis 2005, pp. 513-35

23)       Pio V nelle fonti gesuite: le Epistolae generalium Italiae e le Epistolae Italiae, in Pio V nella società e nella politica del suo tempo, a cura di M. Guasco e A. Torre, Bologna, Il Mulino 2005, pp. 111-127

24)       Inquisitori domenicani e streghe in Italia tra la metà del Cinquecento e i primi decenni del Seicento, in Praedicatores, Inquisitores – III I Domenicani e l’Inquisizione romana. Atti del III Seminario  internazionale su “I Domenicani e l’Inquisizione”, Roma 15-18 febbraio 2006, a cura di C. Longo, Roma, Istituto storico domenicano, 2008, pp. 309-344

25)       Chiesa, Inquisizione e vita religiosa nella Puglia del tardo Cinquecento. Prospettive di ricerca, in Cultura e società a Bitonto e in Puglia nell’età del Rinascimento, Atti del VI Convegno Nazionale di Studi, Bitonto, 19-21 dicembre 2007, a cura di S. Milillo, Galatina, Congedo Editore, 2009, I, pp. 97-107

26)       Inquisizione, Chiesa e stregoneria nell’Italia della Controriforma: nuove ipotesi, in Dinora Corsi e Matteo Duni (a cura di), «Non lasciar vivere la malefica». Le streghe nei trattati e nei processi (secoli XIV – XVII),  Firenze University Press, 2008 (ma 2009), pp. 53-64.

 

 

 

NOTE, RECENSIONI (queste ultime segnalate con un asterisco)

27)       *J. M. Sallmann, Chercheurs de trésors et jeteuses de sorts. La quête du surnaturel à Naples au XVIe siècle in: Rivista di storia e letteratura religiosa, 1988, 24

28)       *V. Sciuti Russi, Gli uomini di tenace concetto. Leonardo Sciascia e l’Inquisizione spagnola

            in Sicilia in: Rivista di storia e letteratura religiosa, 1998, 34

29)       *A. Prosperi, Tribunali della coscienza. Inquisitori, confessori, missionari in: Quaderni storici, 1999, 102

30)       *M. Miele, Die Provinzialkonzilien Süditaliens in der Neuzeit, in: Rivista di storia e letteratura religiosa, 1999, 35

31)       *J. Tedeschi, Il giudice e l’eretico. Studi sull’Inquisizione romana in: Rivista di storia e letteratura religiosa, 1999, 35           

32)       Note sui confessori delle monache nella Napoli moderna, in: Munera parva. Studi in onore di Boris Ulianich, a cura di G. Luongo, II, Napoli 1999, pp. 379-96

33)       *F. Gui, L’attesa del Concilio. Vittoria Colonna e Reginald Pole nel movimento degli ‘spirituali’, in: Rivista di storia e letteratura religiosa, 2000, 36

34)       Note sull’Inquisizione romana tra il 1557 e il 1561, in: Rivista di storia e letteratura religiosa, 2000, 36, pp. 115-41

35)       Roberto Bellarmino tra Inquisizione e Indice, in: Studi storici, 2001, 42, pp. 529-35

36)       *E. Brambilla, Alle origini del Sant’Uffizio. Penitenza, confessione e giustizia spirituale dal Medioevo al XVI secolo, in: Rivista di storia e letteratura religiosa, 2002, 38

37)       *AA.VV., L’inquisizione e gli storici: un cantiere aperto. Tavola Rotonda nell’ambito della Conferenza Annuale della Ricerca, Roma, 24-25 giugno 1999 Roma, Accademia Nazionale dei Lincei, 2000, in: Rivista di storia e letteratura religiosa, 2003, 39

38)       *M. Gotor, I beati del papa. Santità, Inquisizione e obbedienza in età moderna, in: Rivista storica italiana, 2004, 116

39)       A proposito di Chiese cristiane e sessualità nella storia. Note su un saggio recente, in “Studi Storici”, 3/luglio-settembre 2008, anno 49, pp. 849-855

 

 

 

ATTIVITA’ ED IMPEGNI CULTURALI

Responsabile scientifico del Progetto di reinventariazione del fondo Sant’Ufficio dell’Archivio storico diocesano di Napoli (il primo volume è stato pubblicato nel 2004, il secondo è in preparazione)

 

Membro effettivo del comitato di redazione della Collana “Fonti e Studi per la storia dell’Inquisizione romana”, promossa dall’ Istituto Italiano per gli Studi Filosofici

 

Collaboratore delle pagine culturali dell’inserto napoletano del quotidiano “La Repubblica”.