laura  MINERVINI

Curriculum vitae

Curriculum vitae
 

 

Curriculum

 

Laura Minervini si è laureata in Filologia Romanza (1986) con Alberto Varvaro; ha poi conseguito il Master of Arts in Romance Linguistics and Literatures presso la University of California, Los Angeles (1989) e il Dottorato di Ricerca in Filologia Moderna (1991) presso l’Università di Napoli Federico II, dove è successivamente diventata Ricercatore (1993), Professore Associato (2000) e Ordinario (2008). Attualmente insegna Filologia e Linguistica Romanza presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche ed è membro del collegio docenti del Dottorato in Filologia.

Si occupa prevalentemente di situazioni di contatto linguistico e culturale in epoca medievale e nella prima età moderna, in particolare della componente ebraica nel mondo iberico e siciliano, e della diffusione del francese e dell’italiano nel Mediterraneo Orientale. Si interessa anche alla storiografia e alla letteratura di viaggi in ambito romanzo.

Già nel consiglio direttivo della Società Italiana di Filologia Romanza (1993-2000), è dal 2010 Conseiller déléguée presso il bureau della Société de Linguistique Romane. Fa parte dal 2007 del Comitato di Direzione della rivista Medioevo Romanzo. È inoltre membro dei comitati scientifici o editoriali della Revue de Linguistique Romane, di Sefer Yuhasin. Ricerche sulla storia degli ebrei nell’Italia meridionale, della Biblioteca de Estudios Sefardíes (Publicaciones del Consejo Superior de Investigaciones Científicas, Madrid), dell'Hispania Judaica Bulletin (The Hebrew University of Jerusalem / Ben Zvi Institute) e di El Presente. Studies in Sephardic Culture (Ben Gurion University of the Negev). Partecipa al progetto internazionale Aspremont, finanziato dal Fonds national de la recherche scientifique (Belgio) e diretto dal prof. Giovanni Palumbo, dedicato all'edizione integrale del corpus della Chanson d’Aspremont. È nell’Advisory Board del French of Outremer Project della Fordham University.

Ha tenuto lezioni, seminari e conferenze presso varie università italiane (l’Aquila, Cassino, Catania, Napoli Orientale, Padova, Perugia, Siena Stranieri, Venezia) e straniere (Universidad de Alcalá, University of Cambridge, Universidad Complutense de Madrid, Freie Universität Berlin, Harvard University, Hebrew University of Jerusalem, Stockholms Universitet).

Fra i suoi lavori più rilevanti, le edizioni di un corpus di testi castigliani e aragonesi in caratteri ebraici (Testi giudeospagnoli medievali, 1992), della traduzione antico-francese del trattato di falconeria di Federico II (L‘art de la chace des oisiaus, 1994), di una cronaca della caduta degli Stati Crociati (Chronique du Templier de Tyr, 2000 [Prix La Grange de l'Académie des Inscriptions et Belles Lettres de Paris 2002]) e, insieme con Luis Girón-Negrón, di un poema narrativo sulla storia biblica di Giuseppe (Las Coplas de Yosef, 2006).